en
Lingua
  • en
  • de
  • fr
  • es
  • br
  • ru
  • jp
  • kr
traduzione AI
  • th
  • ee
  • ae
  • cn
  • vn
  • id
  • eu
  • il
  • gr
  • no
  • fi
  • dk
  • se
  • tr
  • bg
  • nl
  • it
  • pl
  • hu
  • ro
  • ua
  • cs

Quando Scrum non funziona: scoprire le insidie

9/13/2023
10 minuti
Jan Pavera

Scrum è senza dubbio uno dei framework Agile più utilizzati nella gestione dei prodotti, soprattutto nel mondo dello sviluppo software. Fondamentalmente, Scrum promuove la pianificazione adattiva, lo sviluppo evolutivo, la consegna anticipata e il miglioramento continuo.

Tuttavia, nonostante la sua acclamata efficienza e flessibilità, ci sono alcuni casi in cui Scrum potrebbe non funzionare così efficacemente come previsto. Questo articolo approfondirà diversi esempi in cui il framework Scrum potrebbe non essere all'altezza e come affrontare tali sfide.


1. Mancanza di chiarezza visione or scopo

Uno dei motivi principali per cui Scrum può fallire è l’assenza di una visione o di un obiettivo chiaro. Scrum fa molto affidamento sulla capacità del Product Owner di articolare chiaramente quali sono le esigenze dei clienti. Poi il team Scrum può creare un piano su come soddisfare queste esigenze e suddividere questi obiettivi in ​​compiti gestibili.

Senza una visione chiara, il team può facilmente disorientarsi e perdere la concentrazione. Se il Product Owner non è in grado di fornire una visione e obiettivi chiari del prodotto, Scrum probabilmente si rivelerà inefficace.


2. Squadra non inclusiva in termini di comunicazione

Scrum si basa sulla comunicazione aperta e sulla collaborazione del team. In Scrum, ci si aspetta che ogni membro del team partecipi attivamente, condivida idee e prendere decisioni insieme.

Questo può non essere visto come qualcosa di innovativo, ma in molte aziende non è così. Il comune la pratica peggiore è escludere tester, progettisti o altro ruoli, dal processo (e di far funzionare i propri consigli di amministrazione separatamente).

Ma questo non è il metodo Scrum. Il prodotto viene creato da tutto il team ed è importante lavorare in squadra, non come individui.

In ogni caso, se una squadra manca di una comunicazione efficace o non si impegna collettivamente, il L’approccio Scrum potrebbe non dare risultati i risultati desiderati.


3. Problemi di spazzamento sotto il tappeto

Questo può accadere quando alcuni membri del team non riconoscono i problemi, non li risolvono, li nascondono semplicemente sotto il tappeto o risolvono in modo inefficace i problemi nel lavoro individuale.

Per mitigare queste sfide, è essenziale promuovere una cultura di sicurezza e fiducia all'interno del team. Incoraggiare l'apertura e la trasparenza, dove i membri del team si sentono a proprio agio nel portare le questioni sul tavolo Senza paura di ripercussioni o giudizi, è fondamentale.

Ciò non solo impedisce che i problemi minori si trasformino in ostacoli importanti, ma impedisce anche che i problemi minori si trasformino in ostacoli maggiori coltiva un ambiente collaborativo favorevole alla risoluzione dei problemi.


4. Non trasparente priorità

I membri del team possono interpretare i messaggi in modo diverso a causa della mancanza di contesto o chiarezza. Potrebbero non comprendere appieno l’urgenza o l’importanza di determinati lavori, portando ad una errata definizione delle priorità o a risposte ritardate.

Ciò è particolarmente impegnativo nei team remoti in cui la comunicazione virtuale a volte può portare a problemi di comunicazione o a un senso di disconnessione tra i membri.

In questo caso, Tavole Scrum può essere una risorsa preziosa - permettere a ciascuno di comunicare in modo chiaro l'avanzamento del proprio lavoro al resto del team tramite post-it. Questo è un modo per promuovere la trasparenza nel team.

Tuttavia, l’utilità dei board Scrum e delle riunioni periodiche realizza il suo pieno potenziale solo se abbinata a una cultura che valorizza le conversazioni aperte e sincere.

Promuovere un ambiente in cui i membri del team sono incoraggiati a porre domande, chiedere chiarimenti e discutere apertamente i problemi non solo riduce la probabilità di problemi di comunicazione, ma consente anche risoluzione dei problemi più rapida ed efficace.


5. Interpretare erroneamente il ruolo di Scrum master

Scrum può essere controproducente se il team, o l'organizzazione, non comprende appieno o interpreta male i suoi principi e i suoi ruoli. Ad esempio, alcuni potrebbero vedere lo Scrum Master come un project manager o un team leader, il che contraddice i principi Scrum. 

Inoltre, potrebbero essere scambiati per un esperto tecnico, un sostituto del Product Owner o un rigoroso difensore dei principi Scrum. 

Lo Scrum Master non è lì per eseguire la microgestione ma facilitare la comunicazione per aumentare l’efficacia e la titolarità del team, aiutare a rimuovere gli ostacoli e garantire che il team diventi sempre più auto-organizzato. Tenendo d'occhio il framework, Scrum Master aiuta i team a portare a termine l'implementazione di Scrum nel modo migliore affinché il team possa trarne vantaggio.

Combinando l'esperienza e la guida di uno Scrum Master dedicato con uno strumento adeguato, i team possono favorire uno Scrum produttivo ambiente, migliorare la comunicazione e ottenere risultati di progetto positivi. Un esempio di tale strumento è Easy Redmine 13, Che offre Tavole Scrum che promuovono la cooperazione, razionalizzano la gestione visiva del lavoro e migliorano la trasparenza. Con la capacità di gestire gli sprint e visualizzare in modo trasparente il lavoro, Easy Redmine 13 facilita una collaborazione efficiente e dà potere al team per implementare Scrum in modo efficace.



6. Mancanza di impegno or risorse inadeguate

Scrum opera su un sistema basato sugli impegni in cui il team si impegna a raggiungere il completamento dell'obiettivo in base alle esigenze del cliente in un determinato periodo di tempo. Se il team non è impegnato, o se non ha le competenze o le risorse necessarie, il processo Scrum potrebbe fallire. 

L’organizzazione deve garantirlo ai team Scrum vengono fornite risorse e formazione adeguate, e i membri devono impegnarsi nei confronti del prodotto e tra loro. È qui che si verificano gli eventi: gli eventi Scrum, come gli stand-up giornalieri, la pianificazione degli sprint e le retrospettive, offrono preziose opportunità per la collaborazione del team, la comunicazione e lo scambio di idee.

Le 13 schede Scrum di Easy Redmine fornire uno spazio di lavoro visivo per una migliore collaborazione e comunicazione del team durante questi eventi. Esistono tre tipi di Scrum Board: 

  1. Il tabellone del backlog del prodotto aiuta a gestire e stabilire le priorità dei PBI, lì viene creato il backlog e avviene il perfezionamento. Il risultato è un lavoro chiaro e con priorità, pronto per lo sprint.



  2. La scheda panoramica dello sprint consente al team di pianificare e monitorare l'avanzamento dello sprint corrente, fornendo una chiara panoramica degli obiettivi dello sprint e dei PBI. Qui su questa bacheca stabiliamo gli obiettivi dello sprint, pianifichiamo lo sprint durante la pianificazione dello sprint e chiudiamo lo sprint durante una revisione.



  3. Infine, il Team Sprint Board si concentra sulle attività quotidiane e funge da aiuto visivo durante gli stand-up quotidiani, in cui i membri del team possono discutere e aggiornare la scheda con i loro progressi e discutere eventuali potenziali ostacoli. Il team suddivide il lavoro pianificato in piccoli post-it per avere una visione migliore e lavorare meglio insieme.




7. Aggiunta colonne aggiuntive al consiglio di amministrazione della squadra

Scrum non prescrive come impostare la sprint board della squadra. Ma sappiamo per esperienza che quando iniziamo aggiunta di colonne aggiuntive alle schede Scrum, può potenzialmente diminuire i benefici derivanti dall’utilizzo di Scrum quadro nella sua forma più pura. 

Sebbene alcune modifiche possano sembrare utili per soddisfare esigenze specifiche del team o migliorare il monitoraggio, corrono il rischio di diluire i principi fondamentali di Scrum.

L'aggiunta di colonne aggiuntive può comportare un aumento della complessità e il team potrebbe perdere il focus enfatizzato da Scrum. Può ostacolare la capacità del team di collaborare ed essere responsabile nel suo insieme. 

È responsabilità di tutta la squadra completare i PBI, indipendentemente dai ruoli dei singoli individui. Ecco perché le colonne orientate ai ruoli (come "Test") non sono consigliate, perché alcune di esse creano l'impressione che gli individui con ruoli specifici non siano responsabili della conclusione dei PBI al loro interno. Inoltre, colonne come questa spesso portano alla creazione di una “pila dimenticata di PBI” e stanno distruggendo la flessibilità e l’efficacia dell’intero processo. Easy Redmine 13 Consiglio di squadra consente solo tre colonne, impedendo qualsiasi ulteriore personalizzazione. Ciò aiuta i team ad adottare Scrum promuovendo la collaborazione e riducendo al minimo la complessità. Mantenendo le schede semplici e snelle, l'attenzione rimane su una comunicazione efficace del team e su una collaborazione frequente.


Conclusione

Mentre Scrum è un framework potente con comprovato successo in numerose implementazioni, Può rivelarsi inefficace quando la collaborazione del team è poco promosso o dati ostacoli.

È fondamentale per un'organizzazione comprendere queste potenziali insidie ​​e affrontarle in modo proattivo per massimizzare l'efficacia del framework Scrum.


Fai bene il tuo Scrum

Hai bisogno di migliorare la tua implementazione Scrum con uno strumento completamente compatibile con Scrum? Mirare a promuovere una chiara visualizzazione degli obiettivi e a migliorare la comprensione del team? Vuoi incoraggiare la comunicazione aperta e la collaborazione? Desideri consentire una gestione efficiente delle modifiche con rapidi aggiustamenti del backlog?

Easy Redmine 13 è progettato per promuovere la comunicazione per gestire il cambiamento in modo efficiente e senza soluzione di continuità, consentendo rapidi adeguamenti al backlog del prodotto in base a nuove informazioni o cambiamenti dei requisiti.

Sperimenta la potenza della funzionalità Scrum Board di Easy Redmine 13 e scopri come può portare la gestione del tuo prodotto a nuovi livelli di efficienza ed efficacia.

Software all-in-one per un project manager moderno? Facile.

Ottieni tutti gli strumenti potenti per una perfetta pianificazione, gestione e controllo del progetto in un unico software.

Prova Easy Redmine in 30 giorni di prova gratuita

Funzionalità complete, protezione SSL, backup giornalieri, nella tua geolocalizzazione